Servizi bancari

E’ sotto gli occhi di tutti come alcuni grossi competitors stiano mal lavorando nel campo assicurativo italiano bruciando il mercato di riferimento e la nomea delle assicurazioni. Questo preoccupante trend di poca chiarezza ed erogazione di servizi assicurativi di bassa qualità, incominciò a nostro avviso alcuni anni fa quando le compagnie assicurative telefoniche allora molto convenienti (e non dimentichiamoci che andavano molto di moda!), portarono via alle Compagnie tradizionali diversi loro clienti storici. Oggi dopo una decina di anni dal verificarsi di questo fenomeno, tutti i clienti andati via dalle telefoniche, stanno tornando con la coda fra le gambe chiedendo di riassicurarli nel modo corretto e anche a un prezzo più alto di quello fornito dalle telefoniche, d’altronde quando nei call center sono impiegate e persone di altre nazionalità  che non sanno neanche di cosa stanno parlando, è ovvio che le cose vadano per il verso sbagliato…  e non so voi, ma secondo me, non è il metodo migliore per avere sicurezza in un campo delicato e di difficile comprensione per i non addetti ai lavori come quello assicurativo, indispensabile per la vita di tutti i giorni. Anche quasi tutte le banche italiane nonostante i disastri combinati nei decenni passati come per i casi  Parmalat, Banca Veneta, Banca Etruria, Banca delle Marche, Banca di Ferrara e tantissime altre ancora, continuano a non essere particolarmente chiare quando vendono le polizze di assicurazione. Così dalle banche anche in questo 2018 stanno ritornando da noi  diversi  clienti a causa dell’ aumento mostruoso dei costi dei conti correnti (erano già i più cari di tutta Europa e nel 2018 si ripeteranno come da tabella sotto riportata!) esplosi all’ inizio del 2018 in tutta Italia, come qui sotto vi anticipiamo in esclusiva

Al problema nato nel 2018 dovuto al mostruoso aumento dei costi sopra indicato dei principali gruppi bancari italiani, la nostra società di servizi propone le 2 seguenti soluzioni che prevedono, fra le altre cose, un ulteriore sconto del 10% cumulabile su qualsiasi altro sconto che hai con noi sulla tua polizza RCA e soprattutto :

  1. (la più costosa delle due soluzione per i nostri amati clienti) un canone mensile di 2,5 al mese  (30 euro annui! nella provincia di Bologna diremmo “una bazza” !) se viene accreditato lo stipendio o  se viene effettuato almeno un addebito di 1 bolletta  (per esempio è sufficiente  per l’attivazione di questo basso canone, una bolletta dell’ Hera o una bolletta del tuo telefono!) , un bancomat per ogni intestatario del conto corrente (sul territorio della provincia di Bologna sono presenti moltissimi bancomat del circuito “We cash” a cui aderiamo e se si preleva da loro non vi sarà per voi alcun costo come per i prelievi effettuati sulla banca  Credem e Cassa di risparmio di Cento) e, in più una carta di credito (qui potrai scegliere tra due diverse opzioni, a]  la più economica prevede un costo una tantum di soli 10 euro utilissima per esempio per tutti gli acquisti su  Amazon perché è una carta ricaricabile o b] una carta di credito Visa classica (o Mastercard) dal costo annuo di 39 euro, questa è la classica carta con l’ addebito dei costi il 15simo giorno del mese successivo all’acquisto) , un ulteriore pacchetto di prelievi bancomat gratuiti presso le banche di altri istituiti, la domiciliazione gratuita delle utenze, pagobancomat sempre gratuiti e il kit per l’ internet banking, per procedere dunque a fare bonifici in tutta sicurezza grazie a codici alfanumerici con un innovativo sistema supersicuro, a prova dei peggiori hacker russi o cinesi!
  2. (la meno costosa rispetto alla prima soluzione sopraindicata)- con un canone di 0 euro all’ anno (se viene effettuato un accredito del proprio stipendio o della propria pensione). Avrete poi un bancomat (sul territorio sono presenti molti bancomat della Unipol Banca , e, in più, troviamo anche molti bancomat della cassa di risparmio di Cento e della banca di Credem), una carta di credito ricaricabile la cui attivazione costa solo una tantum 10 euro ed è per noi ideale per gli acquisti online come per esempio su  Amazon, un ulteriore pacchetto di prelievi bancomat gratuiti presso sportelli bancomat di altri istituti, domiciliazione gratuita delle utenze, pagobancomat sempre gratuiti e  il kit dell’ internet banking.

 

Novità

Nel 2019 per tutti gli Under 30 i conti correnti saranno completamente gratuiti, nel paese dei vecchi italiani mi sembra proprio una bella novità!

Sottolineo, inoltre, i conto titoli completamente gratuiti per una massa gestita superiore a 10.000 € e, nel 2019, per mutui dalla durata superiore ai vent’anni un utilizzo di tassi fissi molto vantaggiosi, intorno all’1,80%.
 

In conclusione

Il primo gennaio del 2016 è entrato in vigore una nuova legge europea che norma anche il sistema bancario italiano: si chiama Bail In, in poche parole il rischio che intravedo per tutti i possessori di un conto corrente in Italia  è che se sul proprio conto si possiedono disponibilità/liquidità superiori ai  100.000 euro e la banca ha avviato le procedura prevista per il  fallimento, non riavrete la quota depositata  oltre i 100.000 Euro perché verrà utilizzata per pagare i debiti delle banca! E’ giocoforza dunque che la soluzione bancaria da noi individuata per tutti i nostri amati clienti è legata a una banca con i migliori ratings e la massima solvibilità certificata in Italia (chiedi al tuo agente di avere maggiori informazioni se ti interessano).

Proprio per quanto sopra in questo 2019 proponiamo i nostri servizi cercando di tutelare sempre al massimo gli interessi della propria clientela e soprattutto cercheremo sempre di essere trasparenti in ogni trattativa perchè la consapevolezza di quanto si compra è per noi conditio sine qua non per rafforzare il rapporto fiduciario con il proprio consulente! Sotto a conferma di questa nostra tesi sopra esposta, alleghiamo l’elenco dei reclami scritti emessi dai clienti delle più importanti società assicurative di tutt’Italia all’ autorità di vigilanza delle assicurazioni IVASS.