Con la polizza long term care, aiutiamo chi ha un disabile in casa ad affrontare questo disagio

Per non autosufficienza si intende l’impossibilità di svolgere in autonomia almeno quattro delle sei attività di vita quotidiana, come: lavarsi, vestirsi e svestirsi, andare in bagno e poterlo usare, spostarsi, avere la capacità di controllare le proprie funzioni corporali, alimentarsi.

Chiunque di noi abbia avuto un malato in casa sa benissimo quanto costa assistere una persona che con l’età ha perso la sua autonomia. Inoltre negli ultimi anni gli interventi pubblici a sostegno delle famiglie con un malato o con un anziano, non solo si sono ridotti ma saranno sempre più in futuro condizionati dalla mancanza di risorse dello Stato.

Se non vuoi pesare sul futuro dei tuoi cari, organizzati per tempo e preoccupati già ora delle future esigenze di assistenza dei tuoi genitori o di un tuo familiare.

Integra le prestazioni pubbliche sempre più labili e incerte negli ultimi anni, con una concreta rendita mensile vitalizia che ti possa aiutare a coprire i costi di una colf o di una badante e/o di una struttura specializzata Per esempio in fisioterapia e in assistenza agli anziani non più autonomi.

È importante garantirsi già oggi un sostegno economico, senza dover pesare in futuro sulla propria famiglia per avere un’ assistenza giornaliera anche di tipo infermieristico che costa molto, impariamo a prevenire queste problematiche piuttosto che a subirle come solitamente accade in tante famiglie.

Agevolazioni fiscali

I versamenti sono detraibili fiscalmente e la rendita erogata è esente da imposizione fiscale, in base alla normativa vigente. Nel 2017 la detraibilità fiscale passa da 530 del 2016 a 750.


“Il Resto del Carlino” del 3 aprile 2017

Costi indicativi